Il giorno 10 dicembre alle ore 16 si è concluso il contest SEO Stellissimo organizzato da quei ragazzacci dello staff SEOTraining (ragazzacci in senso buono :-)), l’obbiettivo era posizionare con la parola chiave “stellissimo” un sito in prima posizione sulla ricerca di Google, Google immagini e Bing e due ulteriori premi uno per la migliore link building ed uno per la critica scelti dallo staff fra i vari partecipanti (se vuoi saperne di più leggi l’articolo che avevo scritto ad inizio contest), ebbene, ho vinto poiché la mia creazione “Stellissimo.biz” è risultato primo su Bing alla scadenza del contest 😀 (e lo è tutt’ora :D) e per di più sono stato, insieme a Daniele Trombetti e Daniele Della Corte, nominato per il premio della critica e della link building, quindi doppia soddisfazione, anzi soddisfazione con i fiocchi 😀 (i più vecchi capiranno).

Qui sotto puoi vedere lo screen shot della serp di Bing alle 16 del 10 dicembre 2012

Classifica Stellissimo su Bing

Non puoi immaginare quanto sia contento di questa vittoria, la soddisfazione dopo tanti mesi di lavoro (si, perché alla fine partecipare ai contest SEO è come fosse un lavoro) è immensa :D, ok, Bing non è Google ma chissenefrega, ho vinto, e ciò è sufficiente per me.

Bene, ora passo ai ringraziamenti, (tu dici mai grazie per ciò che hai?), la prima persona a cui dico grazie è… me stesso :D, perché se non ci fossi stato non avrei vinto 😀 (Ok, lo prometto, cambio pusher :D); dai, seriamente, un ringraziamento particolare va alla mia ragazza che mi ha sopportato per tutti questi mesi di stellissimo, una santa :).

Edit dell’ultimo minuto: Ho visto adesso che la stessa battuta del “me stesso” l’aveva fatta Danilo sul suo sito, giuro che non me lo ricordavo (o forse non l’avevo notata) e ho avuto la stessa idea :D, la lascio lo stesso perché mi piace.

Ma come ho fatto a vincere?

Ora però ti voglio svelare come ho fatto a vincere questo contest SEO stellissimo, semplice, ho fatto un patto con il demon…Bil Gate 😀 (scherzo, non l’ho fatto con lui… :-)).

Cominciamo dall’inizio: Il giorno in cui è stato annunciato il contest io guarda caso ero in ascolto della serp e mi vedo arrivare la notifica del contest, subito mi sono precipitato dallo zio GoDaddy per vedere quali domini fossero ancora liberi, la notizia l’ho letta proprio pochissime ore (2 o 3 direi, non ricordo bene) dall’annuncio ufficiale e speravo fosse rimasto un dominio secco (EMD= Exact match domain) da poter usare (la notizia di google che la key nel dominio avrebbe avuto meno importanza è arrivata dopo qualche giorno), questa volta la fortuna mi ha assistito e fra quelli più sboroni (.com, .it, .net, .org ecc presi tutti  era rimasto il .biz (c’erano anche con tld asiatici e altro ma volevo puntare a qualcosa di meno “locale”); “Porca pupazza” mi sono detto (in realtà ho detto altro :)), “E’ mio”, è lo presi subito senza pensarci due volte 🙂 (anche se i .biz in teoria avrebbero un altro utilizza ma il .org era già preso), nel frattempo avevo predisposto lo spazio dove caricare WordPress, per far prima ho caricato quello che avevo usato per bellimbusto, ripulito dai vecchi articoli, ma qualcosa era rimasto poiché google non mi ha mai messo la faccina nella serp nonostante l’abbia verificato più volte 🙁 (secondo me), va beh, pazienza.

Dall’idea alla messa in opera

L’idea principale ce l’avevo ma non avevo ancora definito bene come svilupparlo, cercavo qualcosa che potesse essere veramente utile e dopo i primi post di bassa qualità ho cominciato con il raccogliere le varie notizie di raccolta fondi e condividerle il più possibile in rete, ma questo già lo sai :).

Indicizzazione veloce del sito

Per indicizzarlo il prima possibile ho inserito un link sia su Overclokk.net (che è il mio sito principale) che qui su Strategieseo con un articoletto dove ho annunciato la mia partecipazione al contest SEO in modo da farlo indicizzare il prima possibile, ovviamente non poteva mancare il link in firma sul mio account sul ForumGT di cui sono uno dei moderatori.

Devo dire che in questo contest il bot di google è stato abbastanza veloce ed il giorno dopo (se non ricordo male) stellissimo.biz era già in serp, e bing a seguire, ottimo, ora rimaneva studiare bene il progetto e trovare buoni link senza spammare troppo (si, lo ammetto, qualche link spam l’ho fatto anch’io :)), pagina FB, profilo Twitter ecc ecc, i soliti insomma.

Perché condividere su facebook?

La condivisione degli articoli su Facebook non è stata pensata per incrementare il ranking ma per dare più visibilità possibile ai vari eventi organizzati, la condivisione è stata abbastanza buona considerando che non postavo tette, culi e boiate simili (che si sa come questi contenuti siano… virali senza fare nulla), in particolare gli articoli più condivisi sono risultati quelli in cui c’era uno o più personaggi famosi (nel caso tu voglia organizzare un evento di beneficenza chiama sempre qualche personaggio famoso, aiuterà la causa).

Qualche articolo è stato linkato in qualche blog ma per una strategia a breve/medio termine ovviamente non ha funzionato.

Google e Bing, due motori, due pesi diversi

Mentre su google piano piano perdevo posizioni stabilizzandomi poi in seconda pagina su bing invece cominciava la mia dominazione quasi totale, a parte un breve periodo (direi un mesetto circa se non ricordo male terminato i primi giorni di novembre) in cui l’amico/rivale Alan mi ha superato con il suo .eu :D.

Keyword stuffing o no?

Devi sapere che ho voluto sperimentare di posizionare il sito senza usare quasi mai la chiave stellissimo nel testo, se infatti vai a controllare tutti gli articoli che ho creato la key è presente solo nelle pagine “statiche” ed in qualche articolo su più di 110 creati, lo scopo era dimostrare di riuscire a posizionare un sito per una key senza “usare eccessivamente la key”, penso di esserci quasi riuscito poiché non sono mai sceso oltre la 18esima posizione e per un periodo un po’ lungo sono stato fra la 11esima e 12esima posizione, sopra ad altri siti che hanno usato in modo massiccio la key nei testi al limite del keyword stuffing (fra qualche tempo controlla ancora la serp, vedrai sicuramente il mio dominio in prima pagina :))

E le immagini?

Per google immagini invece non è andata altrettanto bene, ho inserito una immagine per ogni articolo, l’ottimizzazione per le immagini è stata, key nel nome del file messo alla sinistra del testo, title con Stellissimo.biz a destra e tag alt sempre con dominio a destra.

L’immagine principale del sito dopo un posizionamento iniziale discreto ho deciso di sostituirla con un’altra versione più leggera e di dimensioni adatte al layout del sito, questo penso mi abbia penalizzato poiché l’immagine stessa ha cominciato a scendere fino a quasi non trovarla più, ora è in 5° pagina.

Le immagini si posizionavano benino il giorno dopo aver postato il nuovo articolo poi piano piano cominciavano a scendere, ovviamente non essendo inserite in un testo con key immagino che abbia influito abbastanza, le ultime due settimane ho deciso di cambiare strategia, ho guardato quale file fosse posizionata meglio e ho creato un articolo apposta dove ho inserito l’immagine, inserito la key nel testo e messa (l’immagine) nella sidebar a destra, risultato: google dance tra la prima pagina e la seconda, mai arrivato entro i dieci risultati, ora è scesa parecchio, in questo momento la vedo in 2° pagina.

Linkbuilding

Durante tutto il contest è stato veramente difficile per me trovare link buoni non spam, ho quasi evitato i classici article, directory, ecc, ho testato metodi alternativi, ho quindi condiviso un pdf trasformato in exe su varie piattaforme, a metà contest ho realizzato anche io il mio plugin stellissimo per WordPress , nei primi due giorni ho superato i 100 download, nel momento in cui scrivo vedo nelle statistiche 319 download :D, più del doppio di quello realizzato da Alan e Daniele :), il codice l’ho poi inserito in altri siti: sourceforge, codeplex, ecc.

Ho provato anche a fare un 301 da due articoli che avevano ricevuto un link per spingere un pochino la home ma non ho visto grandi risultati.

Performance del sito

Altro aspetto a cui ho lavorato molto è stata l’ottimizzazione delle performance del sito web arrivando ad un 95/100 con page speed, il plugin usato è W3 total Cache spremuto al massimo con l’utilizzo di cdn con cludflare più un trucchetto, l’incorporamento di alcuni javascript esterni (non tutti, facebook per esempio mi ha dato problemi), minificando immagini e codice, lazyload su immagini, potevo fare di più eliminando codice superfluo al tema ma ogni tanto dovevo dedicare il mio tempo anche ai clienti ;), al momento a parità di cms e plugin sociali usati il mio sito è il più veloce fra quelli dei partecipanti al contest, provare per credere :D.

Strategia in pillole:

  • Creazione di un progetto concreto ed articolato.
  • Creazione di contenuti che potessero essere utili, purtroppo non portavano valore aggiuntivo (ovvero non erano esclusivi ma trovati in rete e riscritti), in questo modo ho potuto dare maggiore visibilità a contenuti che altrimenti sarebbero stati sconosciuti
  • Articoli con quasi l’assenza della key nel testo
  • Strutturazione del sito per renderlo funzionante anche per chi avesse voluto pubblicare articoli
  • Ottimizzazione del codice per aumentare le performance, a parte il sito di Danilo (la ricetta), il mio a parità di cms usato e pulsanti social è quello più veloce con 95/100 pagespeed 😉
  • Condivisione su social, in particolare gruppi facebook e twitter.
  • Condivisione su Scoop.it, Ziczac e OkNotizie
  • Creazione di qualche profilo che potesse essere utilizzato per lo scopo ma poi abbandonato
  • Creazione profilo youtube, usato due volte.
  • Pochi commenti su blog esterni, directory, article marketing (il minimo indispensabile)
  • Creazione di un plugin per WordPress (fra quelli del contest il mio tutt’ora è quello più scaricato :)) e pubblicato su varie piattaforme di condivisione di codice.
  • Condivisone di pdf su diversi siti

Morale della favola SEO

GOOGLE

Su google anche dopo Panda e Penguin in questo contest ho visto link building sia grey hat che black hat (fra cui ho contribuito un pochino anch’io :)), mi immaginavo di vedere qualche penalizzazione in più e così non è stato, probabilmente le serp meno competitive non sono molto sorvegliate, comunque sono pratiche che sconsiglio di usare per clienti, nei contest invece questo ed altro 🙂 in fin dei conti la regola era che non c’erano regole (insomma, bisogna capire quale sia il limite, no? La parola d’ordine è sperimentare sempre).

Ora vediamo un po’ se fra qualche tempo il mio .biz salirà in prima pagina, di solito il tipo di link building che faccio io è sul lunghissimo termine ed i risultati li vedo dopo la fine dei contest :), vedi la serp bellimbusto in cui il mio bellimbistopalestrato è in prima pagina ora.

Anche i domini di terzo livello possono vincere volendo, vedi il sito di Daniele Trombetti gli ultimi giorni di contest SEO.

Google ha ancora preferenze per il TLD (Top level domain= dominio di primo livello), forse il .biz gli piace poco per la storia che ha?

BING

Su Bing invece valgono le solite regole di ottimizzazione del codice, key inserita strategiamente, title sito, H1, anchor interni e link da fonti autorevoli non necessariamente a tema con il sito (almeno, questa è la mia impressione).

Il TLD non credo sia un fattore importante.

Gli EMD credo siano ancora importanti.

Conclusioni

Finalmente siamo arrivati :D, immagino non ne potevi più, pensa a me che ho scritto questo romanzo, quasi 2000 parole, sono stupito di me stesso, non credo di avere mai scritto così tanto neanche a scuola in un tema di italiano 🙂

Faccio i miei complimenti a Danilo Petrozzi per aver vinto su Google, a Marco Artese per aver vinto su Google immagini, a Me che ho vinto su Bing, a Daniele Trombetti per il premio alla link building e a Daniele Della Corte per il premio della critica.

Grazie anche a SeoTraining per aver realizzato il contest che mi ha visto fra i vincitori 😀 (Anche se poi è andata a finire così)

Ps: Ora per i link ai vostri siti sono 50eurozzi 😀 altrimenti un backlink e siamo pari :D.

Mi riservo di inserire ulteriori aggiornamenti in futuro se mi vengono in mente 😀

Il tuo commento è prezioso, usa il form qui sotto e se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui social network, grazie mille 😀

Last edit:

3 Responses to “Ho vinto il contest SEO Stellissimo! :-D – Primo su Bing”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi formattare meglio il testo con questi tag HTML

Pre Code Bold Italico Link Quote